Centro Medico Polispecialistico Rigenesi

06 85345584   info@rigenesi.eu
    
VISITA GINECOLOGICA : PAP TEST E HPV TEST

VISITA GINECOLOGICA : PAP TEST E HPV TEST

PAP TEST (test di Papinicolaou)/THIN PREP (pap test liquido)

Questo esame di screening, che si effettua anche su donne sane senza alcun sintomo di malattia, viene effettuato attraverso il prelievo di cellule dal collo dell’utero, visualizzato tramite l’introduzione di uno strumento, lo speculum, che dilata il canale vaginale.

Il prelievo viene effettuato con una bacchetta di legno attraverso il semplice contatto con la cervice uterina in maniera totalmente indolore.

Le cellule, così prelevate, vengono fissate su di un vetrino (pap test) o vengono poste in un preparato liquido (thin prep) che viene inviato ad un laboratorio per la sua lettura.

Lo studio di queste cellule di sfaldamento permetterà di accertare anche la più piccola alterazione che con il passare degli anni potrebbe subire una trasformazione maligna (tumore).

L’esame va eseguito da parte di tutte le donne che hanno una vita sessuale attiva.

L’unica controindicazione è la presenza del flusso mestruale che ostacolerebbe la “lettura” delle cellule di sfaldamento.

È meglio evitare l’uso di lavande, creme od ovuli vaginali nei giorni precedenti l’esame.

Anche le donne che non hanno mai avuto rapporti sessuali devono eseguire il pap test, sebbene il rischio di cancro al collo dell’utero sia molto basso in donne vergini.

Occorre chiarire che mentre è vero che i tumori della cervice uterina dipendono quasi totalmente dalle infezioni virali, è anche vero che le infezioni da HPV non danno necessariamente origine ad un cancro.

È altrettanto importante sapere che la vaccinazione contro l’infezione da HPV non esonera dall’esecuzione del pap test.

La protezione infatti assicura una copertura solo contro i ceppi del virus più oncogeni e diffusi ma non contro tutti.

HPV TEST

Il test HPV consiste nel prelievo di una piccola quantità di cellule dal collo dell’utero che vengono successivamente analizzate in laboratorio per verificare la presenza del papilloma virus, la cui presenza può essere responsabile, se trascurata e non curata, del tumore del collo dell’utero.

La modalità di esecuzione dell’esame è analoga a quella del pap test.

Deve essere chiaro che:

  • il test HPV non è un esame che va effettuato di routine insieme al pap test
  • la positività al test HPV non significa necessariamente presenza di tumore
  • il test HPV va eseguito ad intervalli più lunghi rispetto al pap test (circa ogni 5 anni).

Il papilloma virus può causare anche l’insorgenza di condilomi nei genitali esterni, piccole escrescenze benigne.

Questi come le lesioni di basso grado della cervice uterina possono essere trattati con la DIADERMOCOAGULAZIONE (DTC).

La DTC è una applicazione medico/chirurgica utilizzata per il trattamento di condilomi, piaghette, verruche attraverso uno stimolo di corrente ad alta frequenza provocando la distruzione del tessuto alterato e la coagulazione cellulare per un effetto termico.

HPV
Chiudi il menu